Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza niente

Il rubacuori di Hollywood Tony Curtis è stato sposato sei volte e ha avuto sei figli.

Il rubacuori di Hollywood Tony Curtis è stato sposato sei volte e ha avuto sei figli (potrebbe anche aver avuto un figlio segreto da una delle sue avventure altamente pubblicizzate). Si può dire che il suo matrimonio più importante è stato il primo, con l'attrice Janet Leigh. Il risultato è stato due figli, le figlie Kelly (nata nel 1956) e Jamie Lee (nata nel 1958), che hanno seguito le strade dei loro famosi genitori e sono diventate attrici.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da La magia della vecchia Hollywood (@oldhollywoodfans) il 3 ottobre 2018 alle 5:22 PDT



Il secondo matrimonio dell'attore, con Christine Kaufmann, ha avuto come risultato due figlie, Alexandra (nata nel 1964) e Allegra (nata nel 1966). Allegra è un'attrice, come i suoi genitori e le sorelle maggiori.



Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza nienteGetty Images / Ideal Image

I figli di Curtis, Nicholas (1970-1994) e Benjamin (nato nel 1973) sono nati nel terzo matrimonio dell'attore, con Leslie Allen. (Nicholas è morto per overdose di eroina, e anche suo padre e sua sorella Jamie Lee hanno lottato con la dipendenza.)



Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza nienteGetty Images / Ideal Image

L'attore è morto nel 2010 e una delle decisioni controverse che ha preso prima della sua morte ha scatenato un'aspra faida tra i suoi figli e la sua sesta e ultima moglie, Jill Vandenberg.

L'aspra faida sulla volontà di Curtis

Tony Curtis valeva circa 60 milioni di dollari al momento della sua morte - sembra abbastanza da essere distribuito equamente tra Jill ei suoi cinque figli in vita, giusto?



Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza nienteGetty Images / Ideal Image

Ma l'attore ha scelto di lasciare tutto alla sua ultima moglie e ha escluso tutti i suoi figli dalla sua volontà (sebbene il documento menzionasse una somma non divulgata per l'educazione dei suoi nipoti).

La versione finale del testamento, firmata pochi mesi prima della morte dell'attore, diceva:

Riconosco l'esistenza dei miei figli… e ho scelto intenzionalmente e con piena consapevolezza di non provvedere a loro in quest'ultima volontà e testamento.

Inutile dire che i bambini - che erano stati allontanati dal loro padre - non erano contenti di un simile accordo. Alcuni di loro (Jamie Lee escluso) hanno cercato di citare in giudizio la moglie del loro defunto padre per una parte della sua fortuna, sostenendo che il loro padre era stato costretto a tagliarli fuori dal testamento da lei, ma i loro tentativi non hanno avuto successo.

Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza nienteGetty Images / Ideal Image

'Non era un padre'

Non è che Jamie Lee avesse bisogno dei soldi di suo padre, ma ha avuto alcune cose carine da dire su di lui dopo la sua morte. Non ne aveva mai abbastanza di ciò di cui aveva veramente bisogno da lui e da sua madre, e non erano soldi - quella era attenzione.

Continuando a parlare Il discorso un mese dopo la morte di suo padre, l'attrice ha riconosciuto di aver provveduto alla sua famiglia ( quando ne avevano bisogno ) ma ha detto che non era un padre presente:

I bambini, come tutti sappiamo, sono complicati e disordinati. Non era un padre e non era interessato a essere un padre.

Faida per la volontà di Tony Curtis: perché ha lasciato Jamie Lee e altri quattro figli senza nienteGetty Images / Ideal Image

Sembra che il rapporto di Curtis con i suoi figli non fosse eccezionale, quindi ha lasciato tutti i suoi soldi alla donna che, nella sua mente, si preoccupava di più per lui. Certo, questa storia è piuttosto controversa, ma comunque anche la sua decisione va rispettata.

Celebrità
Messaggi Popolari